Segnaletica di contenitori e tubazioni: che cosa dice la normativa

//Segnaletica di contenitori e tubazioni: che cosa dice la normativa

Come progettare la segnaletica dei contenitori e delle tubazioni seguendo la normativa

La normativa sulla segnaletica da apporre a contenitori e tubazioni è regolamentata dall’Allegato XXVI del decreto legislativo 81.

Le prescrizioni sulla segnaletica dei contenitori e delle tubazioni

La legge prevede che i recipienti utilizzati sui luoghi di lavoro e contenenti sostanze o preparati pericolosi siano muniti della etichettatura prevista, che deve riportare pittogramma o simboli su di un colore prestabilito.

esempio etichetta su due righe. prima riga nome fluido con simbolo GHS, seconda riga TAG componente

Le regole non si applicano ai “recipienti utilizzati sui luoghi di lavoro  per  una  breve  durata ne’ a quelli il cui contenuto cambia frequentemente”, ma sarà necessario  prendere  provvedimenti alternativi che permettano di mantenere lo stesso livello di protezione che sarebbe garantito da queste norme.

L’etichettatura può essere sostituita da cartelli di avvertimento che riportino lo stesso simbolo o pittogramma, al quale vengono aggiunte altri dati, come il nome e la formula della sostanza pericolosa e informazioni sui rischi connessi.

La segnaletica per le tubazioni deve essere costituita da materiali il più possibile resistente agli urti, alle intemperie ed alle aggressioni dei fattori ambientali.

La segnaletica deve essere applicata sul lato visibile (o sui lati visibili) del contenitore e può essere in forma rigida, autoadesiva o verniciata.

Le aree e i locali nei quali vengono depositate le sostanze devono essere segnalate con un apposito cartello, a meno che l’etichettatura dei recipienti per dimensioni ed evidenza risulti sufficiente allo scopo.

Per segnalare il luogo dove sono depositate sostanze pericolose si può utilizzare un cartello di avvertimento di “pericolo generico”. I cartelli vanno applicati sulla porta dell’area di stoccaggio o nelle immediate vicinanze della via d’accesso.

L’etichettatura delle tubazioni

La normativa prevede che anche le tubazioni nelle quali scorrono fluidi pericolosi siano etichettate opportunamente.

Le etichette devono essere applicate vicino ai punti più critici, come valvole e punti di raccordo. Per garantire che l’informazione risulti ben visibile da qualsiasi punto, sarà necessario utilizzare più etichette da posizionare nei diversi punti dell’impianto.

Quando dei composti pericolosi vengono trasportati da un luogo all’altro all’interno degli spazi di lavoro, è necessario applicare ai recipienti che li contengono dei cartelli che vengono utilizzati a livello comunitario per il trasporto di preparati pericolosi.

Stiamo preparando una specifica con le informazioni generali per eseguire l’identificazione e segnalazione delle tubazioni negli impianti.

Una dispensa completa con le informazioni principali che ti possono servire per eseguire un buon lavoro.

Hai un progetto che vorresti realizzare ma hai bisogno di chi ti aiuti a realizzarlo?

Hai già le idee chiare e vuoi avere maggiori informazioni sui nostri prodotti?

2019-06-16T09:29:27+01:00