I simboli GHS, creati per avere uno standard di classificazione condiviso a livello globale, permettono di conoscere a prima vista il motivo di pericolosità di un composto.

Il GHS (Globally Harmonized System of classification and Labelling of Chemicals) è il sistema internazionale per la classificazione e l’etichettatura di sostanze chimiche.

esempio di simbolo GHS

Nel lungo periodo questa classificazione chiara e univoca aiuterà a migliorare la conoscenza dei pericoli di alcune sostanze e forse aiuterà ad eliminarle e sostituirle con altre meno pericolose.

Sviluppato a partire dalla Conferenza di Rio del 1992, il GHS è già diffuso da anni e da metà del 2017 sostituisce definitivamente i vecchi simboli, che sono ormai in disuso.

I simboli di pericolo GHS sono rombi a fondo bianco con contorno rosso e pittogramma nero che identificano sostanze esplosive, infiammabili, tossiche, corrosive, tossiche, tossiche a lungo termine, irritanti, nocive, pericolose per l’ambiente, comburenti, gas compressi.

A titolo di esempio qui trovate i vari pittogrammi GHS con una breve descrizione del loro significato.

Da questo link puoi scaricare una tabella di conversione tra la vecchia e la nuova simbologia GHS in formato A3

Hai un progetto che vorresti realizzare ma hai bisogno di chi ti aiuti a realizzarlo?

Hai già le idee chiare e vuoi avere maggiori informazioni sui nostri prodotti?