Frequentate da equipaggi e passeggeri di tutte le nazionalità, pensate per solcare i mari e approdare in terre lontane, le navi sono uno dei contesti nei quali è indispensabile che la comunicazione superi ogni barriera linguistica.

La segnaletica è una vera e propria lingua universale, che attraverso l’uso di simboli e immagini comunica a tutti informazioni utili sia nella quotidianità, sia nelle situazioni di emergenza.

Attraverso i cartelli si possono segnalare luoghi di interesse generale, come sala da pranzo, piscina o servizi, ma anche dare le indicazioni relative ai comportamenti da tenere, alle vie di esodo e alla collocazione dei dispositivi da utilizzare in caso di emergenza.

Quale segnaletica per yacht: la segnaletica IMO

simbologia IM per yacht

Garantire la sicurezza delle persone è più difficile in mare che sulla terraferma, perciò la normativa sulla segnaletica per le imbarcazioni è regolamentata in modo molto restrittivo. I cartelli che si trovano sulle navi fanno parte della Segnaletica IMO (IMO Signs), dove IMO indica l’International Maritime Organization, istituto delle Nazioni Unite creato per promuovere la sicurezza del trasporto marittimo internazionale.

La segnaletica trova spazio in ogni luogo delle imbarcazioni: su ogni nave devono essere presenti i cartelli di sicurezza da utilizzare in caso di incendio o di emergenza, con l’indicazione delle vie di fuga, la posizione di estintori, scialuppe e altri dispositivi di salvataggio.

Segnaletica indispensabile non solo in mare

Considerati gli spazi limitati presenti sulle imbarcazioni, è importante che prima di tutto sia possibile alle persone orientarsi nell’ambiente. Per questo devono essere collocate in tutti i luoghi strategici delle piantine che indichino con precisione la posizione di chi si trova a osservare la mappa.

Sulle navi ci sono i cartelli che definiscono l’uso al quale sono destinati i diversi spazi e la segnalazione indispensabile di tubi e componenti nella sala macchine. Qui, come all’interno di un impianto vero e proprio, c’è l’obbligo di identificare i fluidi che scorrono nei tubi attraverso nastri colorati, ed eventualmente con etichette identificative dotate anche dei simboli GHS, che definiscono il tipo di rischio connesso alle sostanze pericolose (esplosività, tossicità etc…).

Diadromì è in grado di offrire consulenza per la segnaletica di ogni genere di imbarcazione e può fornire anche etichette, cartelli, piantine e nastri colorati.
Per la massima attenzione all’estetica, Diadromì propone etichette di piccole dimensioni che si integrano perfettamente anche negli interni più raffinati.

Hai un progetto che vorresti realizzare ma hai bisogno di chi ti aiuti a realizzarlo?

Hai già le idee chiare e vuoi avere maggiori informazioni sui nostri prodotti?