La sicurezza sul lavoro in Italia è regolamentata dal Testo Unico sulla Sicurezza del Lavoro del 2008, che prevede innanzitutto un’attenta valutazione dei rischi che si possono verificare ed è alla base della successiva progettazione della segnaletica.

In tema di sicurezza sul lavoro negli ultimi anni si è fatto molto, ma ancora non abbastanza: i morti sul lavoro nei primi 6 mesi del 2018 sono stati 469, un numero sostanzialmente stabile rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Come si migliora la sicurezza sul lavoro

In Italia a regolamentare la situazione sulla Sicurezza è il Testo Unico sulla Sicurezza del Lavoro, del 2008, che stabilisce che sui posti di lavoro è necessario che venga fatta una seria indagine dei fattori di rischio, che si provveda a contenerli e che si tenga costantemente sotto controllo la situazione.

La valutazione del rischio viene fatta da un esperto in sicurezza in grado di rilevare tutte le possibili criticità presenti in una data realtà.

lavorare in team sulla sicurezza

Quando si parla di sicurezza sul lavoro si tende a pensare agli impianti industriali dove gli operai lavorano in presenza di grandi macchinari o con sostanze pericolose. Gli impianti di questo tipo sono in effetti una delle situazioni potenzialmente più pericolose in assoluto. Ci sono, però, molti altri rischi che devono essere considerati con attenzione per garantire non solo l’incolumità dei lavoratori, ma anche il loro benessere sul posto di lavoro.

La segnaletica negli impianti

Oltre agli importanti rischi connessi all’utilizzo di apparecchiature, negli impianti bisogna considerare anche il rischio rumore, il rischio vibrazioni e altri rischi che a lungo andare possono recare danno ai lavoratori e pregiudicare la qualità della loro vita.

In ogni industria è indispensabile effettuare un’attenta valutazione del rischio chimico, legato alla presenza di composti tossici, corrosivi, infiammabili o altro, che a volte vengono trattate ad alta temperatura o pressione. Per garantire la sicurezza è necessario etichettare le sostanze con i simboli GHS, che ci informano sulla classe di pericolo, e con colori diversi a seconda del tipo di fluido che devono identificare. Anche il nome della sostanza deve essere indicato bene in vista sui tubi nei quali passa il fluido o sui serbatoi che lo contengono.

La segnaletica negli uffici

All’interno degli uffici i problemi maggiori per i lavoratori che lavorano al computer possono venire, invece, da posture sbagliate o dall’affaticamento visivo. L’intervento dell’esperto nella sicurezza sul lavoro sarà fondamentale per adeguare gli spazi alle necessità dei lavoratori e per formare il personale sui comportamenti corretti da tenere.

La segnaletica di sicurezza e per pavimenti

In qualsiasi spazio interno frequentato da persone è poi necessario predisporre la segnaletica di sicurezza che indichi le vie di fuga e i dispositivi utili in caso di emergenza, come gli estintori.

Per evidenziare le vie di fuga, in modo che siano ben identificabili anche in mancanza di luce o in presenza di fumo è possibile utilizzare la segnaletica fotoluminescente da installare sui pavimenti. Si tratta di nastri che, collocati lungo i battiscopa o in corrispondenza dei gradini, si illuminano al buio, rimanendo visibili anche in condizioni di scarsa visibilità.

Hai un progetto che vorresti realizzare ma hai bisogno di chi ti aiuti a realizzarlo?

Hai già le idee chiare e vuoi avere maggiori informazioni sui nostri prodotti?